La mostra

Originario della Liguria, ma operoso prevalentemente a Cremona, Luigi Miradori, detto il Genovesino (Genova ?, c.1600 – Cremona 1656) fu uno dei protagonisti più estrosi e originali della pittura del Seicento in Italia settentrionale.

Nelle opere di questo pittore raffinato il realismo caravaggesco si fonde infatti con una fantasia creativa imprevedibile, di spirito squisitamente barocco. Lo dimostra il Riposo durante la fuga in Egitto della chiesa di Sant’Imerio a Cremona, forse il suo capolavoro, nel quale la sosta della Sacra famiglia è descritta con accenti di sorprendente verità, mentre sul fondo si apre una spettacolare sequenza di architetture in rovina tra le quali si consuma, come in una scenografia teatrale, la Strage degli Innocenti.

Mai oggetto di una mostra monografica, la figura del Genovesino sarà rivisitata in modo esaustivo in questo evento espositivo organizzato dalla Pinacoteca Ala Ponzone di Cremona, nel quale opere
provenienti da importanti musei italiani (Milano, Parma, Piacenza, Genova, etc…) si confronteranno con dipinti conservati in collezioni private italiane ed estere e con le testimonianze lasciate dal pittore nelle chiese del territorio lombardo, in alcuni casi restaurate per l’occasione.

Sarà così possibile seguire l’intera carriera del pittore, apprezzando sia la sua interpretazione sempre innovativa dei temi sacri, sia le sue suggestive immagini realizzate per il collezionismo  privato. Tra queste spiccano la misteriosa Suonatrice di liuto di Palazzo Rosso a Genova e le numerose allegorie della Vanitas, accomunate dalla raffigurazione di un putto addormentato accanto ai simboli del passare del tempo.

Curatori della mostra:

  • Francesco Frangi, Università degli Studi di Pavia, Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali, sede di Cremona

  • Valerio Guazzoni, Storico dell’arte

  • Marco Tanzi, Università del Salento

 

Catalogo della mostra:

GENOVESINO
Natura e invenzione nella pittura del Seicento a Cremona

a cura di Francesco Frangi, Valerio Guazzoni e Marco Tanzi
224 pagine, edito da Officina Libraria
prezzo al pubblico 29€ (in mostra scontato a 25€)

è acquistabile presso la sede della mostra, presso il bookshop di Palazzo Reale a Milano, on line presso il sito dell'editore

 

Applicazione
A tutti i visitatori della mostra sarà messa a disposizione gratuitamente un'applicazione che permetterà di accedere a contenuti e approfondimenti dedicati. L'App è a cura di Pro Cremona

Gli itinerari della mostra

Scalone del Museo Ala Ponzone

Museo Civico Ala Ponzone

Cremona

è il luogo dove si svolge la parte principale della mostra

Cattedrale di Cremona

Cattedrale di Cremona

Cremona

nella Chiesa Cattedrale sono custodite alcune tele del Genovesino

Palazzo Comunale di Cremona facciata

Palazzo Comunale di Cremona

Cremona

nel Palazzo Comunale sono esposte due tele di grande formato