Cattedrale di Cremona

Cattedrale di Cremona

Tra le opere di Genovesino inamovibili, e a due passi dalla mostra, è la cappella di San Rocco nel transetto sinistro del Duomo. La cappella è stata completamente ricostruita a spese della Confraternita intitolata a San Rocco, a seguito di un disastroso incendio nel 1644. La decorazione dell’altare, già terminata nel 1646, prevede attorno alla bella statua cinquecentesca del Santo, una ricca cornice di legno dorato contenente dieci tele di diverso formato che narrano la vita di San Rocco. Sono tutte opere di Genovesino eccetto quella posta più in alto, raffigurante San Rocco e il cane, e da attribuire a un maestro ancora anonimo (da alcuni studiosi battezzato come il “Maestro del San Rocco di Cremona”).

Le scene che si articolano attorno alla statua colpiscono per la vivacità della resa pittorica, molto attenta agli effetti di luce, e la fattura a tratti abbozzata. Gli spunti realistici si sprecano nella descrizione delle ambientazioni e dei personaggi, facendo di questo ciclo una preziosa testimonianza della vita e dei costumi del Seicento lombardo. Basta osservare episodi come la Processione di San Rocco o San Rocco che guarisce gli appestati, per essere trasportati senza troppo sforzo nello stesso mondo raccontato dai Promessi sposi di Alessandro Manzoni.

orari di apertura: 

giorni feriali: 8.00 - 12.00 e 15.30 - 19.00

biglietti: 

ingresso libero

Indirizzo: 
Piazza del Comune, 5
26100 Cremona CR
Italia
Gallerie fotografiche: